L’Invendore #13 (Speciale Covid19)

La fiera mondiale dell’invenzione invendibile non ha avuto luogo causa disposizioni in materia di protezione da nuovo coronavirus ma i prodotti sono stati comunque esposti sulla piattaforma web raggiungibile all’indirizzo http://www.colristorosaremoricchi.nn. Vediamone alcune descrizioni:

  • Mascherina per negazionisti: è una mascherina FFP2 con la scritta “IL COVID NON ESISTE!”
  • Gel igienizzante con colorante permanente rosso sangue: così da rendere evidente che ci si è igienizzati le mani e instillare maggior fiducia in chi ci si imbatte
  • Tampone per ansiosi: dà sempre risultato negativo e contribuisce a far cambiare colore alla tua regione
  • Pre-vaccino: è una soluzione iniettabile che installa una grave patologia respiratoria che darà diritto di precedenza all’accesso del futuro vaccino anti-Covid
  • Panettone/pandoro in confezione mono-fetta: accompagnata dalla lattina di Brachetto da 33cl, per un Natale/Capodanno a norma di DPCM
  • Fazzoletto imbevuto di cloroformio con gli elastici per le orecchie: dotato di protezione FFP2 per continuare l’hobby del rapitore seriale preservando la vittima dall’infezione da Coronavirus
  • Sci a rotelle: non potendo andare in montagna, è possibile sciare attorno al proprio isolato
  • Orsacchiotto virologo: idea regalo per bambini, premi il pancino e dice sempre una cosa diversa con una voce diversa (caricate 48 voci di virologi famosi)
  • Mano multiuso: è una variazione del bastone con manina grattaschiena, per tornare alle calorose strette di mano, o alle palpatine moleste anonime in metro, preservando la distanza come dovrebbe fare ogni persona educata
  • Video di una scuola elementare all’ora di uscita: filmata dal marciapiede di fronte, per pedofili in crisi nostalgiche
  • Cartellone da manifestazione con alibi: è un normale cartellone con bastone per portarlo in alto scrivendoci slogan a scelta ma costa 70mila euro. Accompagnato da regolare fattura, per negozianti in protesta contro i DPCM che vogliono dimostrare quanto siano economicamente duri per loro i periodi di chiusura forzata
  • Autocertificazione: non è un’invenzione nuova ma un supporto dove annotarne le migliori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...